Tisana MalpensaFiere

Viaggi verdi e nel verde per trovare se stessi

  • Andrea Anselmo Oliva

Il 2017 è, secondo l’ONU, l’Anno del turismo sostenibile. Ciò è in linea con la volontà sempre più diffusa di ricercare destinazioni impegnate nella tutela dei diritti umani e nell’adozione di politiche sociali e ambientali innovative. Ma cosa cercano i viaggiatori green? Secondo recenti ricerche, i nuovi turisti verdi stanno trovando il modo di vivere la propria esperienza di viaggio fino in fondo, nel totale rispetto della cultura e dell’ambiente che visitano, spesso cambiando i propri mezzi di trasporto e tempistiche.

Proprio lo slow tourism, il viaggio lento, è un sogno di sempre più viaggiatori, una preziosa occasione per sfuggire i ritmi compulsivi della società moderna. In vista delle prossime vacanze, Tisana Magazine vuole darvi alcuni preziosi consigli per regalarvi un viaggio alternativo che farà bene alla vostra anima e al vostro spirito.

IN SILENZIO PER RITROVARE SE STESSI
Scappare dal mondo, senza telefoni né internet. Questo è il vero lusso. Il nuovo trend del turismo legato al benessere a 360 gradi consiglia luoghi di spiritualità, eremi laici, centri di yoga e meditazione orientale in cui la meditazione e il silenzio sono patrimonio e stile di vita. In ogni parte del mondo è possibile trovare monasteri, conventi o addirittura intere isole in cui riposare, riflettere, trovare la pace e cercare risposte alle grandi domande della vita.

IN CAMMINO
Non viaggiatori, ma pellegrini. I nuovi viaggiatori camminano per il mondo alla ricerca del proprio io. Dai passi di S. Francesco alla via Francigena, al Cammino di Santiago, sono molte le strade che si può decidere di percorrere scoprendo il territorio e sviluppando la propria conoscenza interiore.

RITORNO AL PASSATO IN VAL BAVONA
Pareti di roccia, natura selvaggia e assenza di elettricità: benvenuti in Val Bavona, la più ripida e sassosa dell’intero arco alpino. Qui la bellezza del luogo è in perfetto equilibrio tra ripidi versanti rocciosi, traccia di antichi ghiacciai, e prati, campi e orti, ricavati dall’uomo tra i grossi macigni. In questo angolo di paradiso naturale, l’uomo è, infatti, riuscito a intervenire con sapienza e maestria. Nei piccoli villaggi, chiamati “terre” non c’è energia elettrica e il fabbisogno energetico è soddisfatto esclusivamente da pannelli solari. Per questo la Val Bavona è un buen retiro ideale per chi vuole assaporare il ritorno al passato, il contatto autentico con la natura e disintossicarsi dalla tecnologia, perché qui i cellulari proprio non funzionano.

LIBERTÀ DI PERDERSI
Le più autorevoli ricerche in merito suggeriscono che la felicità fa rima con cambiamento. Uscire dai propri schemi e abitudini per stupirci con inaspettati aspetti della vita. Anche in viaggio! La parola d’ordine per i turisti alla ricerca del benessere è dunque perdersi: uscire dalle strade battute, dai sentieri segnalati per scoprire luoghi segreti, autentici e insoliti. Dalla Svizzera all’Italia, dalla Francia alla Spagna, lasciamoci guidare dal nostro istinto e fermiamoci in piccoli borghi antichi, nei paesini arroccati o isolati dal resto del mondo, dove le tradizioni sono ancora parte del presente, dove la gastronomia e l’artigianato regalano ancora emozioni autentiche.

VIAGGI  GREENERY
Il colore dell’anno secondo Pantone è il Greenery, un verde intenso con una punta di giallo. Un trend che influisce anche sulle scelte di viaggio: destinazioni “green” nell’anima, ma anche nell’aspetto, in cui grazie al potere del colore ritrovare se stessi. Dalle foreste di bamboo in Giappone ai campi di riso in Cina, dalle iridescenze delle aurore boreali nei paesi artici al verde smeraldo dei laghi e dei fiumi interni della Croazia. Tante sono le mete per seguire la “moda” sotto tutti i punti di vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tisana