Tisana MalpensaFiere

Il legno è una materia viva, oggi più che mai.

  • Redazione
  • Redazione

Quella delle case in legno non è più una novità. Eppure soltanto qualche anno fa l’idea di abbandonare la tradizione del mattone a favore di questa tecnica costruttiva ecologica spaventava molte persone. Alcuni visionari hanno deciso di guardare lontano e di percorrere comunque questa strada affascinante e ricca di promesse. Nonostante in molti li additassero come folli, quella folle idea è cresciuta e oggi il concetto di casa in legno ha conquistato tutta la credibilità che merita. L’uomo lo ha sempre impiegato per le sue abitazioni, ma la possibilità di renderlo disponibile in moduli prefabbricati risale al diciottesimo secolo, quando in America gli immigrati cercavano un modo facile e veloce per costruire le loro case. Ciò che ha permesso di rilanciare il legno come elemento costruttivo è proprio questo: l’industrializzazione dei processi produttivi. Da allora questa tecnica si è diffusa in tutto il mondo, ma solo in tempi recenti anche da noi. Tutti gli operatori del settore concordano sul fatto che l’ostacolo più grande che questo cambiamento ha incontrato in Italia sia il fattore culturale. “É più solido”, “Protegge meglio dalle intemperie”, “É più sicuro”: queste sono solo alcune fra le convinzioni che riguardano il mattone.

In realtà si tratta di pregiudizi. Una maggiore conoscenza del settore rivela che il legno ha caratteristiche uniche che lo rendono il protagonista ideale per abitare in armonia. Alcuni test eseguiti su edifici di dimensioni reali hanno dimostrato come il legno sia in grado di resistere a scosse di terremoto estreme, paragonabili a quelle dei più drammatici sismi della storia dell’umanità. Una prova, questa, che ha eletto il legno fra i materiali più sicuri per la costruzione. Ma il legno non teme neppure l’umidità. Una buona struttura in legno protetta da opportuni isolanti resiste a qualsiasi agente atmosferico senza richiedere interventi di manutenzione straordinari. Se poi consideriamo il tema dell’efficienza energetica scopriamo come il legno sia il re delle materie prime isolanti. Una casa in legno arriva a consumare zero energia sia per il riscaldamento in inverno che per il condizionamento in estate. Nei progetti più avanzati la corrente elettrica e l’energia termica sono messe a disposizione da sistemi centralizzati che sfruttano fonti geotermiche e fotovoltaiche insieme. Per tutti coloro che desiderano un comfort abitativo superiore, raggiungere l’indipendenza energetica e vivere in armonia con la natura, senza dubbio il legno è la soluzione definitiva.

COME SCEGLIERE LA CASA IN LEGNO DEI TUOI SOGNI.
Solidità, risparmio energetico, isolamento termico e acustico, comfort abitativo: questi sono i vantaggi di una casa in legno. Ecco come fare per scegliere quella giusta.

FAI RICERCA SULLE AZIENDE.
Dopo aver selezionato le aziende che ti interessano di più, scopri le case che hanno costruito. Cerca di visitare le meno recenti e chiedi agli inquilini se hanno avuto dei problemi di qualsiasi natura.

VISITA LE AZIENDE.
Un’azienda seria si riconosce dall’atmosfera, dalla disponibilità, dall’ordine, dalla cura dei dettagli. Gli stessi pregi o difetti dell’azienda si rifletteranno nei prodotti che mette sul mercato.

VISITA I CANTIERI.
Così come è importante visitare l’azienda, è importante visitare i cantieri. Sarà anche una buona occasione per vedere cosa si cela fra le mura e incontrare i professionisti che domani costruiranno la tua casa.

L’AZIENDA HA DEI PUNTI DI FORZA?
Le aziende migliori hanno spesso un reparto di ricerca e sviluppo interno e implementano soluzioni distintive.

SCEGLI DI AVERE UN UNICO REFERENTE
Avere un unico referente significa avere un solo responsabile per tutta la filiera produttiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tisana