Tisana MalpensaFiere

Gli Hunza, la comunità conosciuta più longeva del pianeta

  • Andrea Anselmo Oliva

Negli ultimi anni se ne è sentito parlare sempre più spesso di questa popolazione che vive alle porte della catena dell’Himalaya e che sembra aver la facoltà di vivere  in salute sino a 130/140 anni.  Sino a qui potremmo dire che non c’è niente di nuovo in quanto è risaputo ormai anche dalla biologia genetica o meglio dalla nuova branchia della genetica l’Epigenetica (di cui il famoso ricercatore Bruce Lipton ne è il simbolo popolare ) che l’uomo potrebbe vivere tranquillamente sino a 150 anni  (ultimamente è un’affermazione che ripete sovente anche il famoso ricercatore italiano Igor Sibaldi) e di fatto gli Hunza ci dimostrano con la pratica della vita questa nuova consapevolezza.

Gli Hunza hanno un regime alimentare che segue molto i cicli della natura da loro gestita, sono fondamentalmente vegetariani , mangiano tanta frutta soprattutto albicocche e bevono acqua alcalina. Inoltre,  nel seguire i ritmi della natura sono costretti a lunghi periodi di digiuno e semi digiuno. Gli Hunza sono anche riconosciuti per la loro resistenza fisica, sono i portatori più ambiti nelle spedizioni Himalayane, le donne Hunza procreano  sino all’età di 90 anni, i loro fisici e aspetti sono molto giovanili. E ancora una volta mi tocca dire che sino a qui non abbiamo detto niente di cosi straordinario se non il fatto che questo genere di dieta alimentare è ormai seguita da molti anche in occidente; periodi di digiuno, vegetariani, vegani, fruttariani i bretariani  ….. L’acqua alcalina è il trend e grazie a ricercatori come il prof. Rocco Palmisano abbiamo la consapevolezza e la possibilità di bere acqua alcalina quotidianamente. Ora forse iniziamo a comprendere cosa rende gli Hunza cosi longevi.

Sono una popolazione di 10.000 persone, isolate dal resto del mondo e dalle credenze che adombrano il resto del mondo. Gii Hunza danno per scontato di vivere in salute cosi allungo, fa parte della loro struttura energetica , è parte dei loro “ideale” di vita.  Oggi il popolo degli Hunza è stato scoperto e la contaminazione si è avviata;  una contaminazione come immaginiamo per primo energetica, i campi di credenze si stanno mischiando e loro stanno facendo esperienza con malattie e problematica di tipo psicologico, fisico…situazione che  non gli appartenevano prima .

“I campi energetici si stanno contaminando”;  facciamo si che questa contaminazione, questo loro sacrificio, porti un seme fruttifero nel nostro sistema di credenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tisana