Tisana MalpensaFiere

Amor a fior di pelle

  • Redazione
  • Redazione

Ai tempi dei nostri nonni, si sa, non c’erano i supermercati sottocasa e non esistevano tutti i prodotti che oggi affollano gli scaffali. L’autoproduzione era un’attività di tutti i giorni. Pensiamo per esempio al sapone di lascivia ottenuto facendo bollire per ore e poi filtrando la cenere del camino, ai vestiti confezionati usando le stoffe, anche di recupero. O più semplicemente alla pasta e al pane. Tutto ciò che poteva essere fatto in casa, veniva prodotto dalle sapienti mani delle donne.

Nel secondo dopoguerra però sono arrivati gli elettrodomestici e i prodotti industriali. Lentamente abbiamo abbandonato le produzioni casalinghe e ci siamo dimenticati tanto delle nostre antiche tradizioni quanto del piacere di fare con le nostre mani abiti, alimenti e prodotti. Oggi le cose sono cambiate di nuovo. Abbiamo la necessità di risparmiare e desideriamo vivere in armonia con la natura scegliendo con attenzione e personalmente le materie prime di cui ci serviamo. L’autoproduzione è tornata nelle nostre case. Ma autoprodurre significa anche prendersi cura di sé e, perché no, divertirsi. In questo senso l’autoproduzione di cosmetici è la scelta ideale che unisce l’utile al dilettevole. Saponi, creme, profumi, cosmetici: non ci sono limiti.

L’autoproduzione di cosmetici può essere un passatempo di qualche ora, ma può diventare qualcosa di più coinvolgente. Chiunque può scegliere quanto tempo ed energie dedicare a questa pratica. Ci si può accontentare di una ricetta semplice oppure, una volta sviluppate le competenze necessarie, sperimentare la creazione di cosmetici e detergenti adatti alle specifiche e personalissime esigenze di ognuno. L’unicità della nostra pelle incontrerà la sua formula di bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tisana