Tisana MalpensaFiere

I consigli per la felicità

  • Redazione
  • Redazione

Lo defi niscono “l’ormone della felicità”. La serotonina è un neurotrasmettitore sintetizzato principalmente nell’apparato gastrointestinale e a livello del sistema nervoso centrale. La sua azione è multiforme: agisce sul sistema circolatorio stimolando il cuore e la muscolatura dei vasi; aumenta la frequenza degli atti respiratori; sulla funzione renale agisce come fattore antidiuretico; aumenta l’attività dei muscoli lisci e stimola la motilità intestinale. Inoltre la serotonina è implicata nella regolazione del sonno, del dolore, del comportamento motorio, alimentare e sessuale. Quindi più serotonina c’è in circolo nell’organismo più sarà alto il grado di appagamento, soddisfazione e benessere psicofisico.

Come fare a produrne di più? La produzione di serotonina è un processo fisiologico naturale, attivato dai recettori nervosi del tratto gastrointestinale e del sistema nervoso centrale. Tale processo può essere stimolato in vari modi come, ad esempio, grazie all’assunzione di determinati alimenti, utilizzando rimedi fitoterapici, praticando attività fi sica, prendendo il sole, socializzando, facendo sesso e meditando.

I CIBI DEL BUON UMORE
Il precursore della serotonina è il triptofano, un amminoacido essenziale che assumiamo esclusivamente attraverso i cibi. Anche se è bene sapere che non tutti i cibi ad alto contenuto di triptofano producono automaticamente serotonina, poiché quest’ultima, per essere sintetizzata dal nostro organismo ha bisogno della presenza di carboidrati, ferro e vitamine del gruppo B. La dieta del buonumore deve dunque prevedere alimenti ricchi di vitamina B, tra cui latte, pesce, cereali integrali, legumi, miele, agrumi, indivia, spinaci, patate, cavoli, asparagi, pomodori, funghi, bietola, lattuga, banane, papaya, ananas e avocado. La vitamina B2 e B6, così come il ferro e i carboidrati, facilitano l’assorbimento del triptofano da parte del nostro organismo. Anche i cibi ricchi di zuccheri aumentano i livelli di serotonina nel sistema nervoso centrale. Ecco perché quando siamo depressi sentiamo il bisogno di mangiare dolci e i cosiddetti cibi di conforto. La migliore soluzione in questo caso è un pezzettino di cioccolato fondente.

Ingredienti del buon umore

UN AIUTO DALLE PIANTE
Per aumentare i livelli di serotonina e, di conseguenza, del buonumore ci viene in auto anche la fitoterapia. La più diffusa è la Griffonia, un vero antidepressivo naturale. Leguminosa originaria delle zone tropicali dell’Africa centro occidentale è ricca di triptofano e per questo è utilizzata per migliorare i disturbi depressivi e stati ansiosi. Altra pianta molto utile è la Spirulina, un’alga azzurra che vive nelle acque salmastre delle zone tropicali e subtropicali. Assumere Spirulina migliora l’umore e crea una sensazione di calma e felicità. Anche la Rodiola, pianta montana dai fiori gialli e profumati che cresce nelle zone montane è considerata una sorta di antidepressivo naturale, grazie alla sua capacità di aumentare la serotonina, attenuare la stanchezza e stimolando il sistema immunitario. Infine, utile per l’umore è anche l’Iperico (o erba di San Giovanni) è un rimedio fitoterapico in grado di innalzare i livelli di serotonina nel sistema nervoso centrale. A differenza di Griffonia, Spirulina e Rodiola, tutte caratterizzate da un alto contenuto di triptofano, l’Iperico è in grado di svolgere un’azione inibitoria del riassorbimento (ricaptazione) della serotonina.

Le piante della felicità

SEMPLICI RIMEDI PER LA FELICITÀ
Per stimolare la serotonina e, di conseguenza, la felicità bisogna prestare attenzione allo stile di vita e, in particolare, a praticare regolarmente attività fisica. Bastano anche soli 30 minuti di camminata, purché diventi una pratica quotidiana. Già semplicemente esponendosi al sole, che favorisce l’assorbimento di vitamina D, fissando il calcio nelle ossa, si fa il pieno di serotonina. Un altro ottimo rimedio sono i massaggi che, contrastando la produzione del cortisolo, l’ormone dello stress, aiutano a mettere in circolo la serotonina. Stesso discorso per l’attività sessuale durante la quale il nostro corpo rilascia ossitocina e serotonina. Utili anche lo yoga e la meditazione che favoriscono un generale stato di benessere e contribuiscono a migliore l’ossigenazione del sangue, facilitando l’assorbimento dell’ormone della felicità. Infine, ultimo consiglio: socializzate. Avere amicizie solide e relazioni interpersonali appaganti contrasta depressione, ansia e stress generando al contrario il buon umore e atteggiamento positivo nei confronti della vita.

Per essere felici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tisana